Cariche

Media Center

Press Review

Intervista a Capital Numeri uno #1

Intervista a Capital Numeri uno #1

Class CNBC | 17 Feb 2016

#1 I Numeri uno Le eccellenze italiane, le aziende più innovative, gli imprenditori piu dinamici del paese: storie e successi dei protagonisti del primo Summit dei Numeri uno (#1) al Pirelli HangarBicocca, con la partecipazione di tutti gli imprenditori che con le loro attività qualificano il Made in Italy e sostengono il prestigio del sistema imprenditoriale italiano nel mondo. Vedi il sito dell’evento cliccando...

Leggi Tutto
Beretta vise l’excellence

Beretta vise l’excellence

Valeurs Actuelle | 20 Gen 2016

Armes. C’est l’une des plus anciennes entreprises au monde. La France constitue son deuxième marché européen. Les clés du succès expliquées par son président, Pietro Beretta. C’était il y a cinq siècles. En 1526, le sénat de Venise accorde à Bartolomeo Beretta, installé à Gardone comme maître de canons et arquebuses, le privilège de fabriquer...

Leggi Tutto
Comunicato stampa – Beretta Holding S.p.A.

Comunicato stampa – Beretta Holding S.p.A.

10 Giu 2015

L’Assemblea degli azionisti della Beretta Holding S.p.A. ha approvato il Bilancio per l’esercizio 2014 che evidenzia un utile netto consolidato di 40 milioni di Euro (50 milioni nel 2013), dopo aver stanziato accantonamenti e ammortamenti per 36,6 milioni di Euro (26,1 milioni nel 2013) e imposte di competenza dell’esercizio per 20 milioni di Euro (33,9 milioni nel 2013). Il fatturato netto consolidato del Gruppo è stato pari a 623,6 milioni di Euro contro i 638,2 milioni del 2013, una flessione nominale del 2,3%, per l’1% circa attribuibile all’effetto dell’andamento valutario. In ulteriore aumento le vendite realizzate sui mercati esteri che hanno rappresentato circa il 94% del totale, di cui oltre la metà nel Nordamerica. L’esercizio è stato caratterizzato dal ridimensionamento della richiesta di prodotti proveniente dal mercato civile degli Stati Uniti, che era stata straordinaria per gran parte del 2013; la sostanziale tenuta del giro d’affari è stata quindi garantita dalla crescita registrata negli altri principali mercati in cui il Gruppo opera, in particolare nel centro-nord Europa e nella altre aree extra europee, mentre l’Italia è risultata in ulteriore regressione. Dopo la notevole flessione del 2013, si registra un recupero del fatturato al settore difesa ed ordine pubblico, che ha rappresentato circa il 17% del totale. Il settore non firearms, che grazie al consolidato apporto della divisione ottiche costituisce  ormai oltre un quarto delle  vendite consolidate,   registra una crescita del 4% circa cui hanno contribuito  anche i risultati di vendita di abbigliamento ed accessori, in espansione  del 12%. Da notare infine che circa il 4% delle vendite civili del Gruppo sia ormai realizzato direttamente nei confronti del consumatore finale, grazie alle rete delle prestigiose Galleries e al crescente contributo degli outlet gestiti in proprio e delle vendite a mezzo internet e cataloghi. I risultati economici sono inferiori rispetto all’esercizio precedente, avendo pesato, oltre alla flessione del giro d’affari, un mix prodotto/mercato meno favorevole e i maggiori ammortamenti conseguenti alla rivalutazione di macchinari effettuata da alcune società italiane. Notevole l’impegno profuso in nuovi investimenti, che raggiungono i 36 milioni di Euro (26,5 nel 2013), di cui circa la metà realizzata negli stabilimenti produttivi italiani; la spesa per ricerca e sviluppo è stata di circa 17,5   milioni di Euro, passando dal...

Leggi Tutto
I vini calibro 9 della Franciacorta

I vini calibro 9 della Franciacorta

Il Corriere della Sera | 7 Feb 2015

Non ci sono trofei di caccia nel salone affrescato. Né armature, antiche scatole da polvere da sparo, archibugi per la Serenissima, moschetti, doppiette, carabine, fucili d’assalto, pistole a ruota, a pietra focaia, a luminello, a spillo, revolver, semiautomatiche come quella di James Bond. Tutto ciò resta chiuso nel museo privato degli armieri Beretta. A poca distanza dal museo e dallo stabilimento robotizzato di Gardone Valtrompia che produce 1.500 armi al giorno (comprese le pistole usate dalle polizie e dagli eserciti di mezzo mondo), c’è il cuore agricolo della famiglia Gussalli-Beretta. Il mondo delle armi svanisce sulla collina di Monticelli Brusati, in Franciacorta. Non ci sono tracce guerresche, solo vigne e bollicine. Nel salone delle feste sono esposte bottiglie e bicchieri da tutta Italia. Davanti al grande camino con lo stemma familiare (uno sparviere che dà il nome alla cantina) Pietro Gussalli Beretta, 53 anni, indossa una giacca di taglio austriaco: vuole parlare dei suoi vini «di precisione». Vini calibro 9. Vedi l’articolo originale cliccando...

Leggi Tutto

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi