Sfide Beretta, nel mirino c’è un po’ di shopping

Sfide Beretta, nel mirino c’è un po’ di shopping

Il Corriere della Sera | 7 nov 2011

L’ azienda vuole crescere e rafforzarsi nell’ ottica. Dalle armi agli abiti

Su alcune operazioni stanno già facendo ragionamenti concreti. Beretta, l’ azienda che produce armi militari e sportive con sede a Gardone Valtrompia, provincia di Brescia, vuole, infatti, aumentare la propria taglia. Crescendo in particolare, nell’ ottica (binocoli e cannocchiali). «Siamo quella che Mediobanca definisce una multinazionale tascabile – dice Pietro Gussalli Beretta, vice presidente e amministratore delegato di Beretta Holding, la società capofila della famiglia -. Multinazionale lo siamo senz’ altro, visto che ormai da tempo ricaviamo il 90% del nostro fatturato dalle esportazioni. Ora vorremmo diventare meno tascabile». La strada è quella non solo della crescita interna, ma anche delle acquisizioni e l’ orizzonte temporale è quello di 12-24 mesi. «Già in passato – prosegue Gussalli Beretta – siamo stati disponibili a fare alleanze e anche oggi se si presenteranno delle occasioni che ci consentano di crescere, le prenderemo». Nuovi mercati In questi mesi e in queste ultime settimane soprattutto, così critiche per l’ Italia, molte imprese hanno frenato i propri progetti di sviluppo.

Vedi l’articolo originale cliccando qui

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi